Italiano
Cerca
Back to All Blog Posts

Conoscere le Genetiche per coltivare la Cannabis Light

Conoscere le Genetiche per coltivare la Cannabis Light

 

Conoscere le genetiche

Saper distinguere la genetica delle piante e conoscere la qualità dei semi che si andranno a piantare è già una battaglia vinta a metà.

Esistono diverse migliaia di varietà di cannabis, ma tutte quante hanno una base genetica appartenente ad una delle tre specie genere cannabis: Sativa, Indica, Ruderalis. Ognuna possiede caratteristiche proprie e distintive.

 

Sativa

La cannabis Sativa è originaria delle zone asiatiche equatoriali come la Thailandia e l'Indonesia ed è la specie che ha una crescita decisamente notevole, alta e slanciata.

Questo dovuto al fatto che queste aree geografiche sono caratterizzate da una fitta vegetazione e le piante di cannabis sono in costante lotta per raggiungere la luce solare.

Coltivata in condizioni ottimali può raggiungere anche i 5/6 metri d'altezza.

Normalmente arrivano tra i due e i quattro metri. Le foglie sono a sette punte, più lunghe e sottili rispetto alle altre due specie.

I tempi di fioritura della sativa sono considerevolmente lunghi, ma i raccolti saranno sicuramente abbondanti.

 

Indica

La cannabis Indica, rispetto alla sativa, ha invece un'altezza contenuta entro 1,5/2 metri. Appunto per le sue dimensioni contenute, e' adatta a chi non ha molto spazio a disposizione.

E' originaria delle zone aride del mondo come Afghanistan, India e Nepal e le sue foglie spesse sono perfette per adattarsi ad un'esposizione solare minore rispetto ai paesi equatoriali.

Il periodo di fioritura medio si aggira intorno alle 7/8 settimane, perfetta per i coltivatori alla ricerca di varietà a crescita veloce.

L'Indica, rispetto alla sativa, contiene una percentuale di THC minore, è invece molto piu' ricca di CBD.

Il potente effetto del CBD dell'indica, fa sì che le infiorescenze di questa pianta diventano ideali per il trattamento di disturbi fisici come artrosi e dolori cronici.

Molte ricerche scientifiche hanno dimostrato come gli estratti della cannabis indica siano molto efficaci nel controllo di crisi epilettiche e per stimolare l'appettito in pazienti inappetenti.

 

Ruderalis

La cannabis ruderalis è famosa per la sua capacità di adattarsi ai climi più rigidi e difficili del pianeta.

E' originaria della Cina del Nord e di alcune zone della Russia.

Queste aree geografiche sono poco esposte alla luce solare e hanno temperature rigidissime.

E' meno efficace in termini di produttività, poiché la sua crescita è decisamente inferiore rispetto alle altre due varietà, ma ha due caratteristiche a livello genetico che la rendono una pianta particolarmente interessante.

La prima appunto la resistenza ai climi piu difficili, e la seconda, il fatto di avere un ciclo di fioritura Autofiorente indipendente dal fotoperiodo per fiorire.

La Ruderalis ha contenuti di THC e CBD molto bassi, ma è diventata importantissima per la sua ibridazione con le varianti Sativa e Indica.

Queste varietà sono dette Autofiorenti.

Sono perfette x chi decide di iniziare una coltivazione proprio per la relativa facilità nel farle crescere.

Commenti
Write a Comment Close Comment Form
WhatsApp logo Ciao! Come possiamo aiutarti?