Italiano
Cerca
Back to All Blog Posts

Come viene estratto il CBD dalla pianta della Cannabis?

Come viene estratto il CBD dalla pianta della Cannabis?

 

Il cannabidiolo (CBD) è uno dei principali cannabinoidi che si trova nei tricomi della pianta della cannabis. In Italia, soprattutto in questi ultimi anni, ha attirato molte attenzioni su di sé, poiché studi appropriati hanno evidenziato i molteplici usi che può offrire.


Il CBD è stato studiato in maniera scientifica, e ancor oggi diversi studi stanno dimostrando la sua efficacia in campo terapeutico, grazie alla quale è possibile trattare anche problemi associati al sistema nervoso.

Questo tipo di ricerche sono state sviluppate principalmente negli USA, attirando sempre più l’attenzione pubblica per una sua possibile applicazione per dolori cronici, infiammazioni, emicranie, epilessia, spasmi e schizofrenia.

Si conoscono diversi modi per estrare il CBD dalla pianta della cannabis, i più comuni sono essenzialmente tre.

 

Estrazione con Olio Vettore

L’olio di semi di canapa viene utilizzato come vettore, si fa trasportatore dei principi attivi contenuti negli olii essenziali.

 

Estrazione con CO2 o Subcritica

Questo è il metodo di estrazione più sicuro, scientifico ed igienico rispetto agli altri. Prevede temperature basse o alte affinchè i cannabinoidi abbiano un ambiente protettivo in cui conservarsi o isolarsi.

 

Estrazione con Solvente

Infine, questo metodo è utilizzato in prevalenza dai piccoli produttori di olio di CBD, grazie al suo costo contenuto, strumentazioni facilmente reperibili e semplicità del processo stesso di estrazione. I solventi utilizzati sono butano, alcool di cereali, alcool isopropilico, esano ed etanolo. E’ anche il metodo più pericoloso.

 

Dei tre metodi estrattivi, il primo assicura un prodotto finale di qualità.

Infine, bisogna stare attenti a non confondere l’olio di CBD all’olio di canapa.

L’olio di canapa è ottenuto dalla lavorazione dei semi di canapa, non contiene THC e neanche CBD. E’ utilizzato ad uso alimentare grazie al suo contenuto di grassi buoni, Omega3 e Omega 6. Viene inoltre utilizzato anche dall’industria cosmetica per la preparazione di creme e lozioni.

Commenti
Write a Comment Close Comment Form
WhatsApp logo Ciao! Come possiamo aiutarti?